No. 210

Diciamo No a SOPA

A List Apart si oppone strenuamente al disegno di legge degli Stati Uniti d'America H.R.3261 noto anche come lo Stop Online Piracy Act (SOPA), un progetto di legge nato male e guidato da interessi lobbistici che è tecnicamente impossibile da far rispettare, estremamente oneroso da sostenere e, senza esagerare, potrebbe distruggere internet così come lo conosciamo. SOPA affronta il problema della pirateria dei contenuti con un approccio generico: getta benzina su internet e poi accende la miccia. Se passasse, SOPA permetterebbe alle aziende di bloccare i domini dei siti web che sono “in grado” o “sembra che incoraggino” la violazione di copyright. Una volta che un dominio viene bloccato, nessuno ci può accedere, a meno che non si sia memorizzato il corrispondente indirizzo IP. Con SOPA, tutto a partire dal blog sui lavori a maglia di vostra nonna fino al potentissimo Google risulteranno colpevoli fino a che non si proverà che sono innocenti. Vediamo perché SOPA non deve passare e scopriamo insieme cosa potete fare per fermarlo.

Commenti

1 Dico NO al SOPA

Condivido pienamente le motivazioni di Zeldman.
Certo le idee di base sembrano più che legittime ma l'applicazione molto meno.
E' incredibile che siano stati spesi 91 milioni di dollari e non si siano trovate soluzioni più mirate alla riduzione della pirateria se non bloccare completamente siti che "sembrino incoraggiare" o che "siano in grado" di far violare le leggi sul copyright.

inviato: 15/12/2011 10.38 da Beso

Hai qualche cosa da dire?


Per pubblicare il tuo commento devi essere un utente registrato
Registrati o collegati al sito

Collegati o registrati

Questo sito per poter funzionare utilizza i cookie. Per saperne di più visita la pagina relativa all' INFORMATIVA