No. 200

L'onestà materica sul web

L'onestà materica, ossia l'idea che una sostanza debba essere sé stessa, piuttosto che imitare qualcosa d'altro, ha guidato tutti da Ruskin a Charles e Ray Eames. C'è un modo in cui noi possiamo applicare l'onestà materica nei nostri immateriali progetti (digitali)? I suoi principi possono in qualche modo portare un po' di chiarezza nei dibattiti estetici come quello del web design flat vs. quello scheomorfico? E come può un approccio di questo tipo cambiare il modo in cui concepiamo e vendiamo i nostri progetti? Kevin Goldman prevede un aumento della longevità del nostro lavoro e anche della nostra carriera se applichiamo i principi dell'onestà materica al nostro mondo digitale.

Commenti

Nessun commento presente

Hai qualche cosa da dire?


Per pubblicare il tuo commento devi essere un utente registrato
Registrati o collegati al sito

Collegati o registrati

Questo sito per poter funzionare utilizza i cookie. Per saperne di più visita la pagina relativa all' INFORMATIVA