No. 216

Una vision per il nostro Sass

Sass è uno strumento potente che ci aiuta nelle nostre battaglie con i fogli di stile complessi. A volte però fa venire il mal di testa, in situazioni come il problematico annidamento dei selettori CSS, la duplicazione del codice e l'accoppiamento stretto, che portano ad avere un CSS in uscita incasinato. Gli standard universali non sono una risposta praticabile dal momento che la specifica di Sass continua a cambiare e a crescere rapidamente. Felicity Evans sostiene che il problema non sia Sass di per sé, ma il modo in cui lo usiamo. In questo articolo, avvalla una serie di principi che offrono delle linee guida su come lavorare con Sass e valutare nuove feature e tecniche.

Commenti

Nessun commento presente

Hai qualche cosa da dire?


Per pubblicare il tuo commento devi essere un utente registrato
Registrati o collegati al sito

Collegati o registrati

Questo sito per poter funzionare utilizza i cookie. Per saperne di più visita la pagina relativa all' INFORMATIVA